Skip to content

Uovo o gallina

25/11/2012

Nell’arco dei miei studi universitari spesso riflettevo sull’origine della vita, ricordo in particolare un professore che illustrava a noi studenti l’esperimento Stanled Lloyd Miller. Questo esperimento consisteva nel riprodurre in un contenitore di vetro l’atmosfera e la terra primordiale, in particolare partì dal presupposto che in quell’atmosfera non ci fosse ossigeno libero, quanto piuttosto abbondasse idrogeno, l’elemento più diffuso nell’universo, e altri gas quali metano (CH4) e ammoniaca (NH3), oltre ad acqua (H2O).

Con queste condizioni ed in presenza di una fonte di energia, come fulmini o la radiazione solare, si sarebbero potute originare (secondo gli scienziati) molecole più complesse. Con questo metodo furono ottenute alcune molecole organiche compresi amino acidi per un totale del 15% del carbonio presente. Le leggi della fisica e della chimica sono costanti dell’universo e pertanto mi viene in mente un’altra osservazione: possono reagire, a quelle condizioni, amino acidi condensando per formare dipeptidi, tripeptidi, ecc., intendendo per dipeptide la reazione che forma una molecola tra due aminoacidi e per tripeptide molecola formata dalla condensazione di tre aminoacidi? In chimica organica per effettuare queste reazioni dobbiamo utilizzare composti più reattivi altrimenti sono scarsamente probabili. Pensate che le proteine hanno una struttura primaria ben definita, ovvero una successione di amino acidi punto di partenza per avere una idonea struttura tridimensionale al svolgere le funzioni vitali per le quali sono chiamate. E’ noto, dalle conoscenze biochimiche, che le proteine, nei sistemi viventi, hanno bisogno di altre proteine complesse detti enzimi che svolgono funzione di catalizzatori, ma anche del DNA e RNA ( nelle cellule umane) ed enzimi e RNA nelle cellule procariote (batteri). Con tutti questi dubbi sulla complessità della vita e della sua origine, proposi un quesito che poteva sembrare sciocco al prof Gianni Valensin: – Professore, mi scusi, ma è nato prima l’uovo o la gallina?? Il professore un po’ stupìto dalla mia domanda a sua volta ha proposto a me un altro quesito:- Lei è credente? Io risposi di si al che il professore affermò prontamente:- Allora ti sei risposto da solo. Da allora sono cresciuti in me dubbi e curiosità e ad oggi mi sono dato una risposta: anche la nascita della prima cellula (anche ritenendo valida la teoria evoluzionistica) necessita disponibilità di milioni di molecole complesse disponibili, cosa altamente improbabile, occorreva avere proteine disponibili, ma allo stesso tempo altre proteine che assieme a DNA e RNA potessero svolgere sintesi di altre proteine, anche questo altissimamente improbabile. Quella domanda al professore, se fosse nato prima l’uovo o la gallina, nella mia mente significava: è nato prima la proteina o il DNA? Ma se fossero anche esistiti (altissimamente improbabile) ci voleva già un veicolo al fine di poter svolgere le proprie funzioni come la cellula, quindi risiamo punto a capo con l’uovo e la gallina. Convengo, quindi, dell’esistenza di un Essere superiore che io chiamo DIO e che ha dato origine alla vita su questo bellissimo pianeta che io chiamo CREATO
Di Riccardo Zanaboni

Annunci

From → ATTUALITA'

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: