Skip to content

PAREGGIO DI BILANCIO NEL 2013, L’80% E’ MERITO DEL GOVERNO BERLUSCONI

24/09/2012

Per amor di verità, e senza alcuna polemica, ricordiamo a noi stessi e al presidente Monti che in 3 anni e mezzo di attività, il Governo Berlusconi IV ha varato manovre finanziarie per un impatto complessivo sui conti pubblici, nel periodo 2008-2014, di 265 miliardi di euro (fonte Banca d’Italia).

Tali manovre consentivano di anticipare il pareggio di bilancio nel 2013, come richiesto dalla Banca Centrale Europea nella lettera indirizzata al nostro paese del 5 agosto 2011.
Il decreto cosiddetto “Salva-Italia” del governo Monti avrà un impatto complessivo sulle finanze pubbliche, nel triennio 2012-2014, di 63 miliardi, e si è reso necessario a causa del peggioramento della congiuntura economica nell’intera eurozona nell’autunno 2011 (sempre fonte Banca d’Italia).

Manovre, dunque, per un totale di 328 miliardi di euro, dal 2008 al 2014, per raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013.

Il governo Berlusconi ha contribuito per l’80% al conseguimento dell’obiettivo, il governo Monti per il restante 20%.

Di Renato Brunetta

Advertisements

From → POLITICA

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: