Skip to content

Sondaggio IPSOS. Il PDL in risalita.Effetto CAV?

19/09/2012

Contento? Ma neanche per idea. Siamo sempre lì. Alla Casta e solo la Casta. Ma un minimo di soddisfazione per il sondaggio c’è e riguarda il calo per il M5s con il 16,8% dei consensi, e il ridimensionamento del “Terzo Polo” con Casini ad appena il 6% e Fini a un 2,6% sputato.

Che sia l’effetto Berlusconi? Oppure la gente inizia a ridestarsi dalla ubriacatura dei media che ci hanno propinato per mesi il Governo Monti come il Governo di salvezza nazionale, e non come in verità è:il governo di salvezza bancaria.

Non ne ho idea. E non credo che dipenda (solo) da Berlusconi. Credo dipenda (per lo più) dal marasma che c’è a sinistra – come ho avuto modo di spiegare nel mio precedente post “Dio ci salvi dal Partito Democratico e dai suoi alleati” -, dall’ambiguità politica del M5s e dal fatto che la gente sia oppressa dalle tasse e dalla benzina alle stelle. Proprio oggi è stata divulgato un dato statistico importante: il carburante in Italia è fra i più cari in Europa. Il prezzo medio alla pompa della benzina verde è di € 1,870 contro € 1,60 nel resto del continente europeo. Praticamente una differenza di 27 centesimi, tutti in accise (tasse).

Il dato del sondaggio tuttavia non si ferma qui. A quanto pare Monti sarebbe stato gradito come prossimo premier dal 27% degli intervistati. Sicuramente non sono fra quelli, e certamente fra costoro, non c’è nessuno che io conosca. Tutt’altro. Credo che Monti alla lunga sia quello meno desiderato, anche perché rappresenta il più evidente collegamento fra i mondo dell’affarismo finanziario e la politica. Silvio Berlusconi, intanto, raccimola un misero 12%, mentre Matteo Renzi il 14%. Bersani appena il 10%. Secondo gli intervistati ha fatto il suo tempo.

Beh, credo che su questa ultima affermazione possa dirmi più che concorde. Tuttavia, tornando al PDL, la risalita potrebbe rivelarsi effimera, se la riorganizzazione del partito berlusconiano non passerà attraverso una ristrutturazione completa, che ancora latita a causa degli scontri interni fra ex-AN ed ex-FI. Affidarsi completamente al Cavaliere per vincere (o quanto meno per non perdere) le prossime elezioni e coprire così il vuoto ideale che anima il partito, non è certamente la mossa giusta, e contare troppo sulle contraddizioni della sinistra è probabilmente una mossa ancor più sbagliata. E questo perché di elettori scontenti nel PDL non sono né stupidi né ciechi. Soprattutto sono ancora parecchi e sono loro che alla fine decideranno da che parte far pendere la bilancia.

Fonte:  http://www.iljester.it/sondaggio-ipsos-il-pdl-in-risalita-ora-la-distanza-dal-pd-si-riduce-a-un-appena-4-effetto-berlusca.html

Annunci

From → POLITICA

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: