Skip to content

I TRE MOSCHETTIERI DISPERATI!

04/09/2012

Se Casini in campagna elettorale si farà promotore della serietà rigorista ed europeista dell’esperienza montiana avra`una controparte rappresentata oltre che dal Pdl, anche dal nascente agglomerato liberista dell’ anti – Grillo per definizione, ossia l’intellettuale Giannino, che si verra` a connotare come un movimento riformatore e radicale che i grillini già considerano di destra in stile Paul Ryan

Paul Ryan che ricordiamo il programma che vuole portare avanti :

” In numerosi articoli sull’Occidentale e sul blog di Magna Carta Londra e`stato messo in evidenza l’operato di Paul Ryan ed il suo coraggioso Budget nel 2011 e in questo scorso Aprile. Non si tratta solo delle proposte legislative; ma è il suo modo di presentare, di discutere, la sua calma e sobrietà, la sua visione che colpiscono. È uno dei pochi politici che ha capito quale è il problema che affligge l’America (ed i paesi occidentali) – la montagna del debito pubblico e il ruolo eccessivo dello stato – ed ha un piano per risolverlo.

Il contributo di Ryan a questa corsa presidenziale è quindi stata molteplice. In primis egli ha dato un ‘raison d’etrè, una nuova vitalità alla campagna di Romney. Finora Romney era sulla difensiva e la sua campagna sembrava ridursi ad un referendum contro Obama. Con Ryan, adesso Romney ha un messaggio positivo, ha una storia da raccontare, ha un piano ed una visione per l’America.
In secondo luogo, Obama è adesso costretto a rispondere, si spera, con un suo piano. Finora Obama si è limitato ad una pura campagna negativa, per certi versi sporca (come lo sono tutte le campagne presidenziali in parte, incluse quelle dei Repubblicani ben s’intenda), senza una difesa di quello in cui crede, senza un piano per il suo secondo mandato. Adesso deve rispondere alla sfida lanciata dai repubblicani. È vero può vincere anche solo con una campagna negativa (è successo nel passato), ma sarebbe una vittoria di Pirro, seguita da quattro anni uguali agli ultimi due, passando da crisi a crisi.
Il terzo contributo è Paul Ryan stesso. Negli ultimi due anni è diventato volente o nolente il leader intellettuale del partito repubblicano. Non solo, è il migliore rappresentante delle idee della destra Americana ed uno dei migliori politici della nostra generazione. Il suo contributo si era già sentito nella camera dei rappresentanti ma adesso è sul palcoscenico principale – l’elezione presidenziale.”

Quindi se Giannino incarna la visione di Ryan, per Casini sara`certamente un avversario in piu`e di notevole calibro, con cui battersi.

Dal canto suo Casini si tiene alla larga da un Pdl a guida berlusconiana, che a suo dire perdera`consensi (e i dati lo smentiscono ampliamente dato che il Pdl e`in amplia crescita) e si appresta a convolare a giuste nozze con Bersani e il Sel di vendola, stipulando una unione matrimoniale dal titolo “FINCHE`PROSSIME ELEZIONI NON CI SEPARINO”.

Di Giulia Delorenzi

FONTI.

http://www.ilsussidiario.net/mobile/Politica/2012/9/3/PD-UDC-Il-piano-segreto-di-Veltroni-per-rubare-i-voti-a-Casini-e-Bersani-/316992/

http://www.loccidentale.it/node/118245

Annunci

From → POLITICA

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: