Skip to content

L’IMPERDONABILE PER I SUOI NEMICI, È CHE BERLUSCONI SI OSTINI A ESSER DEMOCRATICO,SMENTENDOLI

11/08/2012

Per i “democratici” da un tanto al chilo, una cosa non la mandano proprio giù, la più indigesta di tutte, la più antipatica a loro avviso è che Berlusconi sia un “democratico” vero, che abbia ottenuto tutto quel che ha ottenuto con i mezzi propri della democrazia; che il “tiranno”, “fascista”, “duce”, “despota”, “oppressore” si ostini ad essere democratico e nonostante ciò a mantenere tutto quel che ha conquistato senza colpi di mano, di coda, di stato. E, per giunta, vincendo sempre le elezioni, di fatto anche quando le perde. Questo li fa incazzare da morire, questo suo non rassegnarsi ad essere il “dittatore” che essi dipingono. Per questo, non riuscendo a vincerlo sul campo democratico, cercano da 18 anni, col loro braccio armato, la magistratura, di abbatterlo per via giudiziaria. Qui pure, facendo cilecca. Non si rassegnano nella loro logica di comunisti materialisti, di invidiosi iniettati d’odio, che Berlusconi sia diventato tanto ricco, potente, famoso, amato, vincente, senza essere come minimo ladro, corruttore, mafioso, stupratore, trafficante di bionde.

Infine, un’ultima cosa così tipica dei giacobini che aggrediscono Berlusconi. La sacralizzazione della legge, di uno Stato visto come insieme di burocrazia e ideologia, un concetto rivoluzionario, con tutte le sue contraddizioni (e che infatti, per esempio, se da un lato predica contro la pedofilia, dall’altro incita all’omicidio dei bambini nel grembo per mano delle loro stesse madri). E specializzati in questo sono proprio i cattocomunisti antiberlusconiani, con tutte le loro contraddizioni. Invece che vedere nel fratello il peccato ci vedono il reato.
“Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che rassomigliate a sepolcri imbiancati: essi all’esterno son belli a vedersi, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putridume. Così anche voi apparite giusti all’esterno davanti agli uomini, ma dentro siete pieni d’ipocrisia e d’iniquità”. Così il Signore ha parlato agli ipocriti del suo tempo, ai farisei di ieri, ai giacobini di sempre e ai falsi moralisti di oggi.

Di Marinella Tomasi

Annunci

From → POLITICA

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: